Purè di fave con riduzione di cipolle al miele

Ingredienti  

500 g di fave secche e decorticate Bioalberti

2 cipolle rosse di Tropea

2 cucchiai di miele millefiori ( potete usare qualunque miele chiaro o comunque non aromatizzato )

2/3 foglie di alloro

Olio e sale q.b.

Procedimento

Noi abbiamo usato le fave biologiche Bioalberti. Prendete il sacchetto e sciacquate le fave poi mettetele a bollire coperte di acqua con le foglie di alloro. Portate a bollore togliendo ogni tanto la schiuma che si forma in superficie.

Nel frattempo lavate e fate a striscioline le cipolle e rosolatele in padella con l’olio ed un bicchiere di acqua. Aggiungete il sale e quando saranno appassite incorporate il miele. Se non sono tenere alla forchetta aggiungete un altro pochino di acqua, fate stringere un po’ poi spegnete il fuoco.

Controllate le fave e quando sono quasi cotte aggiungete il sale, togliete le foglie di alloro e con un frullatore ad immersione ricavate un purè. Versate un filo di olio a crudo e mescolate.

Impiantate ultimando ciascuna porzione con la riduzione di cipolle al miele.

Zuppa di cereali e legumi

Ingredienti

1/2 cipolla

1 carota

1 gambo di sedano

3 zucchine romanesche

2 patate

150 g di lenticchie decorticate

2/3 pomodorini

100 g di misto cereali e legumi

Sale

Olio evo

Parmigiano

Procedimento

 

Tagliate tutte le verdure e rosolatele per qualche minuto.

Lavate a parte le lenticchie ed unitele alle verdure poi dopo aver mescolato il tutto aggiungete 1 l di acqua.

Salate e lasciate cuocere per 45 minuti a fuoco basso mescolando di tanto in tanto.

A cottura ultimata se volete potete frullare con un mixer ad immersione parte del composto di verdure.

Se dovesse risultare troppo denso aggiungete 1/2 bicchiere d’acqua.

Rimettere sul gas, portate ad ebollizione ed aggiungete 100 g di mix di cereali e legumi (li trovate nel reparto legumi del supermercato).

Cuocete il tempo necessario mescolando di tanto in tanto.

Servite con abbondante parmigiano.

 

Pasta e fagioli

Ingredienti per 4/5 persone:

2 carote

2 patate

1 gambo di sedano

1 cipolla

1 bicchiere di passata di pomodoro

250 g di fagioli secchi

Circa 2 litri di acqua

Sale q. B.

Olie evo

Basilico

Parmigiano q. B.

Peperoncino (a piacere)

Pasta per minestre 350 g

 

Procedimento

 

Per prima cosa dovete lasciare i fagioli ammollo per almeno 12 ore.

Trascorso il tempo, quando i fagioli saranno raddoppiati di volume, sciacquateli e versateli in una pentola abbastanza capiente.

Tagliate le verdure a tocchetti ed unitele ai fagioli, aggiungete la passata di pomodoro, il basilico e circa 1 litro e 1/2 di acqua.

Ponete la pentola sul fornello e lasciate cuocere all’incirca per un’ ora e mezza.

Salate il tutto a cottura quasi ultimata.

A quel punto, utilizzando un passa verdure, passate tutto lasciando da parte un paio di mestoli di fagioli (se vi piacciono interi).

Allungate con 600 ml di acqua il passato di verdure e fagioli dentro la pentola e rimettetela sul fuoco.

Portare il tutto a bollore e versatevi 350 g di pasta (ditalini rigati, spaghetti spezzati, pasta mista corta) a vostro piacere.

Lasciate cuocere, aggiustate di sale e a cottura ultimata impiattate ed aggiungete olio evo, parmigiano, i fagioli interi precedentemente messi da parte  e se lo gradite del peperoncino piccante.