Purè di fave con riduzione di cipolle al miele

Ingredienti  

500 g di fave secche e decorticate Bioalberti

2 cipolle rosse di Tropea

2 cucchiai di miele millefiori ( potete usare qualunque miele chiaro o comunque non aromatizzato )

2/3 foglie di alloro

Olio e sale q.b.

Procedimento

Noi abbiamo usato le fave biologiche Bioalberti. Prendete il sacchetto e sciacquate le fave poi mettetele a bollire coperte di acqua con le foglie di alloro. Portate a bollore togliendo ogni tanto la schiuma che si forma in superficie.

Nel frattempo lavate e fate a striscioline le cipolle e rosolatele in padella con l’olio ed un bicchiere di acqua. Aggiungete il sale e quando saranno appassite incorporate il miele. Se non sono tenere alla forchetta aggiungete un altro pochino di acqua, fate stringere un po’ poi spegnete il fuoco.

Controllate le fave e quando sono quasi cotte aggiungete il sale, togliete le foglie di alloro e con un frullatore ad immersione ricavate un purè. Versate un filo di olio a crudo e mescolate.

Impiantate ultimando ciascuna porzione con la riduzione di cipolle al miele.

Frollini di miglio e nocciole

Ingredienti:

150 g farina di miglio decorticato BIOALBERTI

200 g farina 00 piĂą quella per il piano da lavoro

150 g zucchero di canna integrale

1 cucchiaino di lievito per dolci

Scorza grattugiata di mezzo limone bio

Una punta di cucchiaino di anice stellato

2 uova Liberovobio

120 g burro a temperatura ambiente

50 g nocciole tostate e tritate

Procedimento

In una scodella mescolate le due farine ed il cucchiaino di lievito poi aggiungete lo zucchero di canna, la scorza grattugiata del limone, l’anice stellato, le nocciole tritate ed il burro.

Lavorate appena l’impasto poi incorporate le due uova. Appena i liquidi saranno assorbiti trasferite il composto sul vostro piano da lavoro e proseguite a lavorare l’impasto con le mani fino a ricavarne un panetto. Aiutatevi con la farina se necessario per non farlo attaccare sul piano da lavoro e sul palmo delle mani.

Coprite l’impasto con la pellicola e lasciatelo riposare una mezz’ora circa in frigorifero.

Nel frattempo preparate un paio di leccarde con carta forno. Prendete una rotella tagliapasta ed un mattarello.

Finito il tempo di riposo riprendete il panetto, infarinate il piano da lavoro e cominciate a modellarlo fino a ricavarne una sorta di cilindro (1); con il mattarello andate poi a schiacciarlo fino ad un’altezza di circa mezzo centimetro. (2) Con il tagliapasta ricavate i vostri frollini scegliendo la grandezza desiderata. (3) Potete anche utilizzare dei taglia biscotti con figure assortite.

Disponeteli man mano sulle leccarde.

 Infornate a 180° per circa 15 min in forno ventilato.

 

 

Frolla con farina di orzo e mascarpone

Ingredienti:

165 g di farina di orzo mondo Bioalberti

335 g di farina 00

250 g di mascarpone

200 g di zucchero semolato

2 uova Liberovobio

1 cucchiaino di lievito per dolci

Scorza grattugiata di limone bio

1 bustina di vanillina

1 pizzico di sale

Procedimento

In una scodella mescolate le due farine e aggiungete il mascarpone lavorando i tre ingredienti per un po’; a seguire, incorporate lo zucchero, la scorza grattugiata del limone, la vanillina, il sale, il lievito ed andate a mescolare il tutto.

A questo punto allargate un pochino l’impasto e versate al centro le 2 uova. Lavorate per bene tutto il composto fino ad ottenere un panetto liscio come in foto.

Lasciatelo riposare per circa un’ ora in frigorifero.

Trascorso il tempo utilizzate la frolla per fare dei biscotti (180°x 15/18 minuti forno ventilato) o una gustosa crostata (cottura 180°X25 minuti forno ventilato).