Vellutata di zucca con burrata

Ingredienti:

1 burrata da 125 g

500 g di zucca pulita e tagliata a dadini

Due patate

Due carote

Cipolla

Sale, noce moscata, pepe q.b.

Olio evo

Crostini per guarnizione (facoltativi)

Procedimento

Lavate le verdure e tagliatele a dadini.

Lessatele in acqua salata per una quindicina di minuti poi scolatele senza buttare via l’acqua di cottura.

Sminuzzate la cipolla e soffriggetela un pochino; unite le verdure lessate e scolate, la noce moscata ed il pepe; rosolate tutto per qualche minuto poi aggiungete qualche mestolo dell’acqua di cottura delle verdure; fate cuocere per altri dieci minuti poi frullate il tutto.

Regolate di sale ed impiattate ultimando ciascuna porzione di vellutata con pezzetti di burrata, un filo di olio evo a crudo e a vostro piacimento dei crostini.

Servite subito ben calda.

Pesto alla genovese

Ingredienti:

2 mazzetti di basilico (solo le foglie)

1 bustina di pinoli  da 25 g

4 noci sgusciate

30 g di parmigiano reggiano grattugiato

20 g di pecorino grattugiato

1 pizzico si sale

olio evo q.b

1 spicchio d’aglio privato dell’anima (a piacere)

Procedimento

Lavate il basilico, asciugatelo per bene e prelevatene solo le foglie.

Inserite in un mixer tutti gli ingredienti e frullateli finché non otterrete un composto chiaro ed omogeneo; aggiungete sufficiente olio evo fino a rendere cremoso il composto, gradatamente se con quello messo in precedenza dovesse risultare troppo asciutto.

Trasferite poi il vostro pesto in un barattolo e copritelo con olio extra vergine di oliva.

Per condire la pasta unite un tocchetto di burro per un risultato ancora più gustoso.

Conservatelo in frigorifero.

 

Pasta e fagioli

Ingredienti per 4/5 persone:

2 carote

2 patate

1 gambo di sedano

1 cipolla

1 bicchiere di passata di pomodoro

250 g di fagioli secchi

Circa 2 litri di acqua

Sale q. B.

Olie evo

Basilico

Parmigiano q. B.

Peperoncino (a piacere)

Pasta per minestre 350 g

 

Procedimento

 

Per prima cosa dovete lasciare i fagioli ammollo per almeno 12 ore.

Trascorso il tempo, quando i fagioli saranno raddoppiati di volume, sciacquateli e versateli in una pentola abbastanza capiente.

Tagliate le verdure a tocchetti ed unitele ai fagioli, aggiungete la passata di pomodoro, il basilico e circa 1 litro e 1/2 di acqua.

Ponete la pentola sul fornello e lasciate cuocere all’incirca per un’ ora e mezza.

Salate il tutto a cottura quasi ultimata.

A quel punto, utilizzando un passa verdure, passate tutto lasciando da parte un paio di mestoli di fagioli (se vi piacciono interi).

Allungate con 600 ml di acqua il passato di verdure e fagioli dentro la pentola e rimettetela sul fuoco.

Portare il tutto a bollore e versatevi 350 g di pasta (ditalini rigati, spaghetti spezzati, pasta mista corta) a vostro piacere.

Lasciate cuocere, aggiustate di sale e a cottura ultimata impiattate ed aggiungete olio evo, parmigiano, i fagioli interi precedentemente messi da parte  e se lo gradite del peperoncino piccante.