Pan Brioche allo yogurt

Ingredienti

150 g di pasta madre ( se non l’avete fate un panetto con 50 g di acqua, 100 g di farina, 10 g di lievito di birra e poco zucchero, potete usarlo quando sarà raddoppiato di volume)

600 g di farina di grano tenero tipo 0 Bioalberti

300 g di yogurt magro bianco

2 uova intere Liberovobio

50 g di burro morbido

100 g di zucchero semolato 

un pizzico di sale

la scorza grattugiata di un limone bio

il tuorlo di un uovo ed un pochino di latte per spennellare

 

Procedimento

 

Impastate la pasta madre con la farina e lo yogurt.  Non appena la parte liquida sarà stata assorbita aggiungete un uovo alla volta ed quando l’impasto si sarà legato incorporate il burro lavorato a parte con lo zucchero. Terminate unendo la scorza di limone ed il sale e lavorate fino ad ottenere un impasto incordato che lascerete lievitare in un contenitore chiuso per 4 ore.

Foderate di carta forno o imburrate due stampi per plum-cake da 24/26 cm. Riprendete l’impasto e formate 8 palline che andrete ad arrotondare per bene. Ponetene 4 per ciascuno stampo e lasciatele lievitare fino al raddoppio. (Ci vorranno poche ore in estate ma anche 24 ore durante l’inverno, se volete far prima potete sempre usare un panetto di lievito di birra, anziché il lievito madre).

A lievitazione ultimata scaldate il forno statico a 180°. Sbattete il tuorlo d’uovo con un pochino di latte e spennellate la superficie dei vostri pan brioches poi infornateli e cuocete per circa 25 minuti.

Sformate appena stiepidiscono e lasciate raffreddare su una gratella. Fate a fette e servite a colazione o merenda, semplici o spalmate con miele, marmellate e creme al cioccolato.

Se volete mantenerli morbidi per più giorni conservateli in bustine di cellophane alimentare ben chiuse.

Angel-cake

L’Angel-cake, nota anche come Angel Food Cake, letteralmente “Torta degli angeli” è una torta di origini americane, molto nota per la sua leggerezza, sia in termini di peso, per la mollica leggerissima, sia nel senso che non contiene grassi di alcun tipo. A donarle la sua consistenza molto soffice sono gli albumi, che rappresentano l’ingrediente principale di questa torta e che vengono montati a neve insieme al cremor tartaro, che è un agente lievitante adatto anche a chi è intollerante al lievito chimico.

La cosa essenziale per realizzarla è innanzitutto quella di munirsi di un apposito stampo fatto a ciambella, molto alto (almeno 10 cm) e con una base estraibile e dei piedini che permettono al dolce di essere raffreddato a testa in giù. Se non avete questo stampo specifico potete comunque utilizzare uno stampo a ciambella, possibilmente molto alto, e quando dovete far raffreddare il dolce metterlo a testa in giù appoggiato sul collo di una bottiglia.

Altro elemento importante per preparare l’Angel-cake è utilizzare degli albumi d’uovo a temperatura ambiente, quindi se conservate le uova in frigorifero tiratele fuori almeno 2-3 ore prima di utilizzarle per riportarle alla giusta temperatura.

Detto questo segnate gli ingredienti che vi occorrono per la nostra Angel-cake:

270 g di zucchero a velo

170 g di farina 00

8 gr di cremor tartaro

un pizzico di sale fino

Vanillina

un aroma a piacere (es.limone, mandorla, vaniglia)

500 g di albumi (10/12 uova circa a seconda della grandezza )

Procedimento

Per preparare l’Angel-cake mettete gli albumi nella ciotola di una planetaria e lavorateli bene a neve fermissima (ci vorranno almeno 10 minuti). Mentre montano gli albumi unite il cremor tartaro, l’aroma che avete scelto e 3/4 dello zucchero a velo.

A questo punto unite a mano la farina setacciata col resto dello zucchero a velo e mescolate delicatamente amalgamando con una spatola dal basso verso l’alto per non smontare gli albumi, fin quando non l’avrete incorporata tutta. Terminate con un pizzico di sale. Trasferite delicatamente il preparato nello stampo per chiffon cake senza imburrarlo, livellate la superficie ed infornate il dolce in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.

 

Al temine del tempo verificate la cottura con uno stecchino ma lasciate ancora 5 minuti in forno spento, poi potete sfornate il vostro dolce. A questo punto lasciatelo raffreddare a testa in già sugli appositi piedini (o in alternativa come spiegato sopra).

Quando sarà completamente freddo dovrebbe scivolare giù da solo altrimenti provvedete voi con l’aiuto di una spatola o con la lama di un coltello che farete scorrere lungo il bordo dello stampo; la base dovrebbe rimanere attaccata, quindi ripetete l’ operazione per staccare anche  la base e sistemate il dolce su un piatto, capovolgendolo a testa in giù.

La vostra Angel-cake è pronta, decoratela come volete poi spolverizzatela con abbondante zucchero a velo e servitela!

 

 

Pasticcini con glassa fondente

Ingredienti

350 g di farina 00

50 g di fecola di patate

230 g di burro a temperatura ambiente

100 g di zucchero a velo

50 g di zucchero semolato

2 uova intere Liberovobio

1 bustina di vanillina

1 cucchiaino di lievito per dolci

200 g di cioccolato fondente

Procedimento

Mettete in una boule il burro tagliato a pezzetti, lo zucchero e le uova e lavorateli per un po’ con l’aiuto di una forchetta. Unite la farina setacciata con la fecola, la vanillina, lo zucchero a velo e quello semolato. Aggiungete il lievito ed amalgamate il tutto con l’aiuto delle mani.

Ricavatene un panetto, foderatelo con la pellicola e lasciatelo riposare in frigo per una mezz’ora. Nel frattempo preparate tre leccarde con carta forno ed accendete il forno a 180° in funzione ventilata.

Riprendete l’impasto e stendetelo fino ad uno spessore di circa mezzo centimetro poi con le formine che avete ricavate i vostri biscotti.

Cuoceteli per 15 minuti e sfornateli ma non toccateli fintanto che non raffreddano altrimenti si rompono poiché molto friabili.

Mentre i biscotti sono in forno preparate una scodella con cioccolato fondente e mettetelo a squagliare a bagnomaria.

Quando i biscotti saranno tutti cotti e si saranno freddati prendeteli uno ad uno e glassatene una parte immergendoli nel cioccolato.

Rimetteteli man mano che li glassate sulla leccarda con carta forno poi passateli una decina di minuti nel freezer per far cristallizzare subito il cioccolato.

Solo a questo punto toglieteli dalla leccarda e disponete su vassoi da portata. Potete anche realizzare dei pacchettini regalo, saranno ben apprezzati quando andrete a trovare degli amici per un bel tè in compagnia.