Frollini di miglio e nocciole

Ingredienti:

150 g farina di miglio decorticato BIOALBERTI

200 g farina 00 più quella per il piano da lavoro

150 g zucchero di canna integrale

1 cucchiaino di lievito per dolci

Scorza grattugiata di mezzo limone bio

Una punta di cucchiaino di anice stellato

2 uova Liberovobio

120 g burro a temperatura ambiente

50 g nocciole tostate e tritate

Procedimento

In una scodella mescolate le due farine ed il cucchiaino di lievito poi aggiungete lo zucchero di canna, la scorza grattugiata del limone, l’anice stellato, le nocciole tritate ed il burro.

Lavorate appena l’impasto poi incorporate le due uova. Appena i liquidi saranno assorbiti trasferite il composto sul vostro piano da lavoro e proseguite a lavorare l’impasto con le mani fino a ricavarne un panetto. Aiutatevi con la farina se necessario per non farlo attaccare sul piano da lavoro e sul palmo delle mani.

Coprite l’impasto con la pellicola e lasciatelo riposare una mezz’ora circa in frigorifero.

Nel frattempo preparate un paio di leccarde con carta forno. Prendete una rotella tagliapasta ed un mattarello.

Finito il tempo di riposo riprendete il panetto, infarinate il piano da lavoro e cominciate a modellarlo fino a ricavarne una sorta di cilindro (1); con il mattarello andate poi a schiacciarlo fino ad un’altezza di circa mezzo centimetro. (2) Con il tagliapasta ricavate i vostri frollini scegliendo la grandezza desiderata. (3) Potete anche utilizzare dei taglia biscotti con figure assortite.

Disponeteli man mano sulle leccarde.

 Infornate a 180° per circa 15 min in forno ventilato.

 

 

Tozzetti con nocciole e farina di Orzo Mondo

Ingredienti

200 g di nocciole

150 g di farina di Orzo Mondo BIOALBERTI

380 g di farina 00

260 g di zucchero semolato

2 uova Liberovobio

60 g di burro

una bustina di ammoniaca per dolci ( 8g )

un pizzico di sale

scorza grattugiata di un limone bio

30 ml di Marsala

Procedimento

Dividete gli ingredienti tra due scodelle: nella prima mescolate senza sbattere troppo lo zucchero e l’uovo con un pizzico di sale;

nella seconda, versate la farina e la bustina di ammoniaca per dolci. Ora unite i due composti incorporando gradualmente il Marsala ed il burro morbido.

Cominciate a lavorare il composto con le mani incorporando le nocciole senza tostarle e gli aromi che avete scelto; noi abbiamo optato per scorza di arancia grattugiata ed il Marsala ma andranno bene anche altri liquori a vostra scelta.

Procedete ad impastare fintanto che gli ingredienti non saranno ben amalgamati tra di loro. Ora dovete formare dei filoncini che andrete a posizionare su una teglia rivestita di carta forno.

Spennellate l’impasto con un tuorlo d’uovo sbattuto e infornate in forno statico preriscaldato a 200 gradi per 20 minuti. Trascorso questo tempo, sfornate i filoncini e fateli raffreddare.

Poi con un coltello tagliate l’impasto leggermente in diagonale, creando dei biscotti di circa un centimetro e mezzo di spessore. Riponeteli di nuovo sulla teglia e infornate per altri 20 minuti a 160 gradi in forno ventilato, rigirandoli dopo i primi dieci minuti sull’altro lato.

Sono molto fragranti e potrete gustarli in qualunque momento della giornata, a colazione, a merenda, a fine pasto, magari accompagnati da un vino liquoroso. Noi li abbiamo gustati con una vernaccia di Cannara della cantina Di Filippo.

 

 

 

 

Panpepato

Ingredienti:

1/2 kg di frutta secca mista tra noci, mandorle, nocciole e pinoli;

3 etti di uvetta;

3 etti di miele;

3 etti di zucchero;

3 etti di canditi ( se non piacciono potete aumentare la dose della frutta secca e sostituire i canditi con la scorza grattugiata di un’arancia Bio)

2 etti di cioccolato fondente a pezzi;

1 etto e mezzo di cacao amaro;

4 albumi Liberovobio;

una spolverata di cannella;

1 bicchiere di liquore;

un pizzico di pepe –  da cui il nome del dolce – (facoltativo)

farina 00 q.b. per riuscire ad assemblarlo a panetto

Procedimento

Mettete tutta la frutta secca sminuzzata grossolanamente in una capiente scodella;

aggiungete tutti gli altri ingredienti lasciando per ultimo il miele; scaldatelo così sarà più facile incorporarlo.

Mescolate tutto dapprima con un grosso cucchiaio di legno poi cominciate ad unire un pò di farina alla volta fino a quando avrà una consistenza che dovrete per forza lavorare con le mani.

Cercate di dividere il composto più o meno in quattro parti e con l’aiuto della farina sul vostro piano da lavoro realizzate dei filoncini. Disponeteli su una piastra foderata di carta forno;

infornateli per circa mezz’ora a 180°; deve solidificarsi ma non bruciarsi. Sfornatelo e lasciatelo raffreddare. Solo da freddo potrete tagliarlo a fettine e disporlo su un vassoio da portata.

Potrete prepararlo in anticipo per le vostre feste, poiché si mantiene per giorni se chiuso in sacchetti di cellophane alimentare.

Potreste anche realizzare dei vassoietti da regalare col vostro panpepato ben confezionato e farete di sicuro un figurone!