Risotto con zucca ai 4 formaggi e speck croccante

Ingredienti per 4 persone:

350 g di riso

1/2 cipolla

500 g di zucca pulita e tagliata a cubetti

Noce moscata

Sale e pepe nero q.b.

1 litro di brodo (acqua, un gambo di sedano, 1 carota, 1 cipolla, 500 g di magro, 1 bicchiere di passata di pomodoro, sale)

100 g di mascarpone e gorgonzola

50 g di emmental

50 g di parmigiano reggiano grattugiato

Burro q.b.

50 g di speck tagliato a striscioline

 

Procedimento

 

Preparate innanzitutto il brodo di carne ma se non avete tempo potete anche utilizzare un dado. Iniziate a stufare la zucca in una padella capiente insieme alla cipolla sminuzzata ed al burro. Lasciatela cuocere poi aggiungete la noce moscata ed il pepe.

Trasferite la zucca in un contenitore alto e frullatela con l’aiuto di un frullatore ad immersione. A seguire, nella stessa padella in cui avete cotto la zucca tostate per qualche minuto il riso poi versate un paio di mestoli di brodo e la zucca frullata; continuate ad aggiungere brodo ogni volta che il riso si asciuga fintanto che non risulterà cotto.

Nel frattempo rosolate lo speck tagliato a striscioline in un padellino unto d’olio fino a quando risulterà dorato e croccante.

Non appena il riso sarĂ  cotto spegnete il fornello ed incorporate i formaggi ed il parmigiano grattugiato. Aggiungete un po’ di brodo all’occorrenza dopo la mantecatura coi formaggi per evitare che il riso si asciughi troppo.

Impiattate ed ultimate ciascuna porzione con una spolverata di parmigiano e lo speck tostato.

Vellutata di zucca

Ingredienti:

500 g di zucca pulita e tagliata a dadini

1 cipolla rossa (ma va bene anche gialla se non l’avete)

3 carote

2 patate

1 litro e ½  di acqua

80 g di speck tagliato a striscioline

150 g di stracchino ( scegliete un tipo molto cremoso che si squaglierĂ  piĂą facilmente)

Sale e Olio evo q.b.

Scaglie di grana q. B.

Granetti o crostini di pane a piacere

 

Procedimento

 

Dopo aver lavato, pulito e tagliato a pezzetti le verdure mettetele in una pentola (anche a pressione se volete ridurre i tempi) con l’acqua e una presa di sale.Noi abbiamo messo tutti gli ingredienti a crudo ma se volete potete preventivamente soffriggere la cipolla e poi procedere.

Lasciate cuocere il tempo necessario (in pentola a pressione basteranno una ventina di minuti) poi frullate il tutto con un frullatore ad immersione.

Regolate di sale se occorre ed aggiungete un filo di olio evo.

Prendete lo speck tagliato a striscioline e dopo aver unto una padella antiaderente lasciatelo rosolare un po’ fino a farlo diventare dorato e croccante.

Prendete delle scodelle e cominciate ad impiattare mettendo sul fondo di ciascuna di esse una cucchiaiata di stracchino; versate poi dei mestoli di vellutata e a seguire scaglie di grana, qualche strisciolina di speck e granetti o crostini di pane a vostra scelta. Servite subito la vostra vellutata ben calda.

Risotto speck, asparagi selvatici e taleggio

Ingredienti per 4 persone:

320 g di riso carnaroli

300 g di asparagi selvatici

100 g di speck a fette tagliato a striscioline

100 g di taleggio a dadini

brodo o acqua per cuocere il riso

olio extravergine d’oliva

mezzo bicchiere di vino bianco

un pezzetto di burro

un cipollotto

sale e pepe q.b.

Procedimento

In una padella ben capiente versate  un pò di olio evo e fate rosolare la cipolla e lo speck.

Lavate e pulite gli asparagi eliminando la parte legnosa; tagliateli a pezzetti ed uniteli in padella allo speck ed alla cipolla.

Aggiungete il pepe ed il sale ( non esagerate visto lo speck ed il brodo che userete per la cottura) e lasciate cuocere per circa 5 minuti a fiamma dolce coprendo con un coperchio. Gli asparagi dovranno solo appassire un pò tanto continueranno la cottura con il riso.

Aggiungete il riso e fatelo tostare per alcuni minuti poi sfumate tutto con il vino bianco e quando sarĂ  evaporato aggiungete il brodo o l’acqua per far cuocere il riso.

Mescolate ogni tanto e quando il riso sarà quasi cotto aggiungete  il burro.

Per ultimo unite il taleggio tagliato a pezzetti, mantecate finché il formaggio non sarà sciolto, spegnete e fate riposare un paio di minuti prima di servire.