Tempura di verdure

Ingredienti per 4 persone

Per la pastella:

100 gr di farina 00

100 gr di farina di riso

250/300 ml di acqua frizzante ghiacciata

1 tuorlo d’uovo

Verdure per questa quantità di pastella:

Un peperone

mezza melanzana

qualche ciuffetto di broccolo

o in alternativa altre verdure a vostra scelta (es. zucchine, carote, carciofi tagliati sottili…)

Procedimento

Mettete in freezer l’acqua frizzante ( senza arrivare a farla congelare) e preparate dei cubetti di ghiaccio. Noi abbiamo utilizzato i sacchetti per cubetti di ghiaccio da riempire con acqua, sono molto comodi perché se l’acqua si scioglie rimane comunque dentro il cellophane; inoltre li potete riutilizzare.

Dedicatevi innanzitutto alla pulizia ed alla preparazione delle verdure da friggere tagliandole a listarelle sottili.

Dopo mettetele in una scodella e tenetele in frigorifero al fresco fino al momento dell’utilizzo; per la riuscita di una tempura perfetta e croccante è necessario, infatti, uno shock termico tra gli alimenti da friggere, che devono essere ben freddi e l’olio caldo.

Per lo stesso motivo per preparare la tempura dovete prendere due scodelle: in una più grande versate il ghiaccio e vi adagiate sopra una scodella più piccola nella quale lavorerete. In quest’ultima versate prima l’uovo poi l’acqua fredda, infine incorporate le due farine. Non dovete insistere troppo nel mescolare gli ingredienti, se ci sono grumi e bollicine, meglio.

Rimettete in frigorifero la pastella prima di utilizzarla ed intanto scaldate l’olio che deve raggiungere i 185° ( se utilizzate un termometro meglio, altrimenti per testare la temperatura immergete solo una verdura pastellata per verificare che venga subito a galla e faccia le bollicine).

Riprendete la tempura e cominciate ad immergervi le verdure un po’ alla volta; non appena l’olio avrà raggiunto la giusta temperatura cominciate a friggere senza mettere troppi vegetali alla volta, altrimenti la temperatura dell’olio scenderà e vi ritroverete una frittura pesante ed intrisa di olio.

Scolate su un vassoio con carta assorbente da cucina, salate e servite calde.

Con questo sistema  potete friggere anche pesce (es. gamberi ) e carne (es. bocconcini di pollo), il risultato sarà sempre una frittura leggerissima e croccante.

 

 

 

Cuor di mela

Ingredienti

Per la frolla:

170 g farina 00

150 g farina di riso

100 g di zucchero semolato

1 uovo ed un tuorlo Liberovo

150 g di burro a temperatura ambiente (se il burro fosse freddo aiutatevi nella lavorazione della frolla con un pochino di latte)

1 bustina di vanillina

1 cucchiaino di lievito per dolci

buccia grattugiata di un limone Bio

Per la farcia:

2 mele

40 gr di zucchero semolato

il succo di un  limone

cannella in polvere

Procedimento

Preparate subito la frolla.

Lavorate il burro a temperatura ambiente con lo zucchero e una volta diventato una crema aggiungete le uova ed il resto degli ingredienti.

Amalgamate bene fino a che il composto non risulti liscio e compatto. Formate un panetto che andrete a ricoprire con la pellicola e a riporre in frigorifero per 20 minuti circa prima di lavorarla.

Nel frattempo preparate la farcia.

Lavate e sbucciate le mele poi tagliatele a pezzettini e mettetele in una padella antiaderente con lo zucchero, la cannella ed il limone.

Lasciate cuocere una decina di minuti poi dopo averne messa da parte una o due cucchiaiate ( tanto per far sentire qualche pezzettino) riducete a crema con un frullatore ad immersione.

Mescolate alla restante riduzione in pezzi e lasciate raffreddare.

Riprendete la frolla dal frigo ed iniziate a ricavarne una sfoglia alta circa mezzo centimentro aiutandovi con un pò di farina per evitare che si attacchi sul piano da lavoro.

Infarinate uno stampo per ravioli e disponete la sfoglia sopra; riempite ciascuna cavità con un cucchiaino di crema di mele e terminate coprendo con un altro strato di sfoglia.

 

Spianate e tagliate la pasta in eccesso con l’aiuto di un mattarello.

Preparate una leccarda con un foglio di carta forno;  rigirate lo stampo, sformate e tagliate  con una rotella per dolci i vostri ” cuor di mela”.

Proseguite fino ad esaurimento della sfoglia e della crema di mela poi infornate a 180° in forno ventilato per 15 min circa fino a quando saranno dorati.

Da freddi spolverizzate di zucchero a velo.

 

Crostata senza glutine e senza lattosio con confettura di prugne

Ingredienti:

1 uovo e 1 tuorlo

125 g di burro senza lattosio a temperatura ambiente

100 g di zucchero

250 g di farina di riso

75 g di amido di mais

Scorza di limone bio

1 bustina di vanillina

1 cucchiaino di lievito per dolci ( soprattutto se decidete di fare biscotti o basi per torte di frutta)

1 pizzico di sale

Per farcire confettura di prugne ma anche altre a vostra scelta

 

Procedimento

 

Lavorate il burro a temperatura ambiente con lo zucchero e una volta diventato una crema aggiungete le uova e la scorza grattugiata del limone.

Amalgamate bene e poi aggiungete la farina, l’amido di mais, la vanillina, un pizzico di sale ed il lievito. Impastate velocemente fino a che il composto non risulti liscio compatto. Formate un panetto che andrete a ricoprire con la pellicola e a riporre in frigorifero per 20 minuti circa prima di lavorarla.

Ungete una teglia per crostate da 26 cm e riprendete la vostra frolla.

Disponetela su tutta la superficie aiutandovi col palmo delle mani poi forate il fondo con i rebbi di una forchetta.

Cospargete di confettura poi ultimate la crostata a vostro piacimento, per esempio, nella foto abbiamo scelto una decorazione a cuori.

Infornate a 180° per 25 min in forno ventilato.